Fai la differenza!

Alcuni consigli per una corretta raccolta differenziata dei rifiuti

La raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali. Questo va a vantaggio nostro, dell'ambiente in cui viviamo ma soprattutto delle generazioni future.
La raccolta differenziata dovrebbe essere una necessità messa in atto da tutti noi con la consapevolezza che ogni nostra azione produce un inquinamento insostenibile per la natura, la quale non produce nulla che non rientri nel circolo naturale della vita, nulla che sia "rifiuto".
La raccolta differenziata è un impegno che può dare buoni frutti, e limitare l'impatto ecologico dei rifiuti, solo se TUTTI ci sforziamo di separare correttamente i nostri rifiuti, evitando che finiscano per alimentare le discariche. Ogni anno milioni di tonnellate di rifiuti riempiono le discariche del mondo, ed ogni anno se ne aprono di nuove, inquinando per sempre migliaia di ettari della nostra terra. I rifiuti ben differenziati possono invece essere avviati agli impianti di trattamento che permettono di recuperare molti materiali, col duplice vantaggio di non immettere sostanze inquinanti nell'ambiente e risparmiare materie prime sempre più rare e costose.

Ogni rifiuto ha il suo posto. Ed è sempre DENTRO un BIDONE.


Il VETRO va conferito nelle apposite CAMPANE VERDI.
I contenitori vanno possibilmente svuotati (es. barattoli di salse o conserve, etc..), più sono puliti e meno acqua servirà agli impianti
per ripulire i rifiuti, quindi un grande risparmio energetico e ambientale!
Se possibile evitare di conferire tappi ed evitare di usare sacchetti o scatole.
Nel VETRO non vanno conferiti PLASTICA, CARTA, ORGANICO, RIFIUTI INDIFFERENZIATI, INGOMBRANTI o PERICOLOSI.
Non tutti i materiali che “sembrano” vetro sono VETRO.
La vetroceramica (come stoviglie e pirofile da forno in pirex), la ceramica e la porcellana (piatti, tazzine, etc…) non sono vetro, ma materiali inerti che fondono a temperature più alte del vetro.
Gli oggetti in cristallo (bicchieri, bottiglie, etc…) contengono piombo, che è fortemente inquinante, così come le lampadine, i neon e gli specchi contengono sostante pericolose e nocive.
Un solo frammento di questi materiali all’interno del vetro riciclabile può vanificare il processo di riciclo, perché lo inquinano e causano falle nei prodotti ricreati dalla fusione del vetro, che sono così destinati a rompersi, e quindi portano ad uno spreco di risorse ed energia.

La CARTA va conferita negli appositi BIDONI BIANCHI.
I rifiuti di CARTA vanno privati di nastri adesivi, spirali e punti metallici e copertine o pellicole di PLASTICA. Confezioni, scatole e cartoni vanno appiattiti per occupare meno spazio e sfruttare al meglio il ritiro dei rifiuti.
Non conferire carta sporca, no quindi a tutti quei tipi di carta con residui di cibo (cartoni della pizza, carta oleata da forno, carte da gastronomia per affetta e formaggi, etc…) o sporca di terra o altre sostanze chimiche (vernici, solventi, etc…).
Non vanno conferiti nella CARTA nemmeno fazzoletti di carta usati e gli scontrini, perché sono fatti con materiali che rendono problematico il loro riciclo.
Nella CARTA non vanno conferiti PLASTICA, VETRO, ORGANICO, RIFIUTI INDIFFERENZIATI, INGOMBRANTI o PERICOLOSI.
Sono tanti i tipi di “carta”, ma non tutti sono vera CARTA riciclabile, come carta stagnola, carta da parati, carta fotografica, carta vetrata, carta carbone, etc… non fatevi ingannare dal nome!
Riciclare correttamente la CARTA permette di risparmiare molte energie e risorse, e soprattutto di ridurre moltissimo la quantità di alberi abbattuti per la sua produzione.

I rifiuti INGOMBRANTI e PERICOLOSI vengono ritirati gratuitamente a domicilio.
Il ritiro avviene il 2° martedì di ogni mese dispari, ovvero a GENNAIO, MARZO, MAGGIO, LUGLIO, SETTEMBRE e NOVEMBRE, dalle 13 alle 19.
E’ necessario prenotare il ritiro gratuito con almeno 7 giorni d’anticipo telefonando in Comune allo 0142 947101.
Ogni utente può esporre per il ritiro fino a 4 pezzi ogni volta.
In alternativa, periodicamente viene messo a disposizione per il libero conferimento un cassone scarrabile, solitamente il sabato dalle ore 8,00 al primo pomeriggio, gli avvisi su quando il cassone è disponibile vengono generalmente appesi lungo le vie e nelle aree ecologiche alcuni giorni prima.

I rifiuti ORGANICI vanno inseriti negli appositi CASSONETTI MARRONI entro sacchetti di carta o biodegradabili, oppure nella vostra COMPOSTIERA domestica verde (se richiesta). Inserite nella vostra compostiera solo modiche quantità di foglie secche, erba e rametti e croste di formaggio e avanzi di carne, gusci e lische di pesci, molluschi e crostacei, che in grandi quantità potrebbero rendere difficile il processo del compostaggio.
Nell'ORGANICO non vanno conferiti carta assorbente sporca di detergenti, mozziconi di sigaretta, pannolini, polvere e sacchetti dell'aspirapolvere.

Le PILE ESAURITE e i MEDICINALI SCADUTI vanno conferiti negli appositi CONTENITORI GRIGI.
Gli INDUMENTI USATI vanno conferiti negli appositi CONTENITORI BIANCHI. Gli indumenti devono essere in buono stato e puliti, e possono
essere confezionati in sacchetti o buste di plastica. Le scarpe vanno possibilmente conferite appaiate.
Non vanno conferiti indumenti sporchi o stracci, materassi.

Tutto il resto è INDIFFERENZIATO.

Seguite i consigli della COSMO S.P.A, il consorzio casalese che si occupa del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti a Villamiroglio, che trovate nei seguenti depliant informativi:

 

 

La differenziata ci differenzia...